Il concorso è chiuso

Premio Environmental Photographer of the Year

Nikon, WaterBear e CIWEM hanno avviato la ricerca per l'Environmental Photographer of the Year 2021. Ora, nel suo 14° anno, questo concorso annuale fornisce una piattaforma internazionale per sensibilizzare sulle questioni ambientali che mettono a rischio il nostro pianeta. Il premio celebra la capacità dell'umanità di sopravvivere e di innovare e mostra immagini stimolanti che richiamano l'attenzione sul nostro impatto nel pianeta.

Il periodo di invio delle richieste di partecipazione all'Environmental Photographer of the Year Award 2021 è terminato. Tutti i vincitori saranno annunciati in occasione della COP26 a novembre 2021.

Introduzione alla pluripremiata giuria di quest'anno

Il fotografo britannico Ope Odueyungbo, la fotografa norvegese Lina Kayser, il fotografo britannico Alfie Bowen, il fotografo del The New York Times e vincitore del premio Pulitzer nella categoria Feature Photography Josh Haner, la designer Marquise Stillwell, l'attivista per la giustizia climatica Frances Fox, il direttore dell'ICCCAD Saleemul Huq, il fotografo Ben Moore, l'ingegnere civile Diana Abrunhosa e il CEO di CIWEM Terry Fuller, esamineranno e selezioneranno le foto vincenti.

Alfie Bowen, membro della comunità Z Creator

Alfie è un pluripremiato fotografo inglese con problemi di autismo. La sua visione artistica è plasmata da una meticolosa attenzione ai dettagli e dalla determinazione incrollabile a dimostrare che le persone si sbagliano. Allontanato dai suoi coetanei, Alfie ha trovato un'affinità con gli animali che lo hanno guidato nei momenti più bui. Da bambino, ha cercato conforto in riviste naturalistiche e nei documentari, ora da adulto il suo lavoro è stato presentato dalla BBC Earth ed è lodato da celebrità tra cui Sir David Attenborough. La sua storia ispiratrice lo ha portato a lavorare insieme ad enti di beneficenza per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla fauna selvatica e sull'autismo. Dal 2021 Alfie è uno dei membri della comunità Z Creator di Nikon.

Lina Kayser, membro della comunità Z Creator

Lina è una fotografa norvegese che lavora a Dovrefjell in Norvegia. È specializzata nel riprendere immagini di luoghi freddi e remoti al nord, nonché della fragile vita artica. Oltre ai suoi progetti fotografici da solista, Lina ha ospitato workshop di fotografia sia in Norvegia che all'estero, incluse le spedizioni in nave alle isole Svalbard. Con una forte passione per la fauna selvatica dei paesi del Nord e dell'Artico, Lina utilizza i social media per condividere le proprie prospettive. Lina ha lavorato in partnership con Nikon dal 2017 ed è ora anche membro della comunità Z Creator di Nikon.

Ben Moore, membro della comunità Z Creator di Nikon

Ben Moore è un fotografo commerciale autodidatta specializzato in fotografia aerea, architettonica e urbana. Il suo stile è leggermente lunatico ma con toni puliti e caldi. Ha la passione per l'utilizzo delle linee nelle sue immagini con una visuale nitida che sciocca ed emoziona il pubblico. Ben ha lavorato con Nikon dall'agosto 2020 come membro della comunità Z Creator di Nikon.

Frances Fox, giovane attivista per la giustizia climatica

Frances è una giovane attivista per la giustizia climatica, nonché fondatore, direttore del Regno Unito e artista internazionale/responsabile della sensibilizzazione di Climate Live. Climate live produce concerti globali dal vivo che sfruttano il potere della musica per coinvolgere, istruire e responsabilizzare le persone nel movimento climatico. Frances è anche organizzatrice di festival per il UK Student Climate Network e aiuta a organizzare campagne internazionali con Fridays For Future. Frances ha rappresentato gli scioperanti della scuola nel Regno Unito quando si è alzata sullo stesso palcoscenico di Greta Thunberg a Bristol per parlare a una folla di 30.000 persone che chiedeva azioni da parte del governo e delle società sul cambiamento climatico.

Ope Odueyungbo, fotografo

Appassionatosi alla fotografia all'età di 16 anni, lo stile e il lavoro di Ope sono cambiati negli anni apprezzando tutti i tipi di fotografia, ma ha sempre amato specializzarsi in foto di strade, ritratti e architettura. Il lavoro di Ope è stato pubblicato da Trope nel libro Parallel Lines nel 2019, il suo primo libro da solista e nel volume 2 della serie Emerging Photographers di Trope, una nuova raccolta che celebra le opere di giovani ed emergenti fotografi di tutto il mondo. Le immagini di Ope sono uno studio di contrasti, che presenta una dualità di prospettiva evidente nel suo lavoro professionale e personale: estroverso e introverso, urbano/architettonico e personale/familiare. Ope ha come obiettivo quello di catturare l'attenzione di chi guarda, rendendo l'ordinario straordinario, catturandolo grazie all'uso delle linee principali, delle griglie e degli schemi geometrici e alla sua sperimentazione con le distanze e le angolazioni.

Diana Abrunhosa, ingegnere civile

Diana è un ingegnere civile del Water team presso ARUP e socio fondatore di CIWEM. Diana è sempre stata ispirata dalla resilienza dell'acqua, dalla sostenibilità e da come le città possono adattarsi all'ambiente e contribuire a contrastare il cambiamento climatico. Ha un ruolo attivo come ambasciatrice STEM, avendo partecipato a diversi programmi scolastici per sensibilizzare l'opinione pubblica sui principi di sostenibilità.

Terry Fuller, CEO di CIWEM

Terry ha oltre 30 anni di esperienza come responsabile della gestione dell'acqua e dell'ambiente avendo fornito una leadership tecnica su progetti su vasta scala in alcune tra le località più belle e impegnative del mondo. Ha una passione per il raggiungimento di un mondo a zero emissioni di carbonio e riconosce che il raggiungimento di uno zero netto a livello nazionale entro il 2050 non scongiurerà il drammatico andamento delle tendenze attuali in merito al surriscaldamento globale. Prima di dedicare il suo lavoro a tempo pieno a CIWEM, Terry era e rimane un membro attivo.

Marquise Stillwell, designer

Con la pratica che l'accompagna da due decenni, il viaggio di Marquise Stillwell è iniziato con la curiosità per persone e spazi che in seguito si è trasformato in passione per la progettazione di sistemi che rendono gli ambienti migliori per tutti. Nel 2009 Marquise ha fondato Openbox, uno studio di design e ricerca a New York City che gestisce l'incontro di persone e sistemi. Marquise Stillwell è una designer e un catalizzatore nel costruire comunità in ambito di design, arte e cultura. Marquise Stillwell è anche membro dell'High Line Advisory Committee e dell'Urban Design Forum.

Josh Haner, fotografo

Josh è un fotografo dello staff e senior editor per la tecnologia fotografica al The New York Times. Nel 2014 è stato insignito del premio Pulitzer per la categoria Feature Photography e ha trascorso gli ultimi sette anni a lavorare in tutto il mondo per documentare le vaste e pressanti realtà del cambiamento climatico. Esplora le conseguenze che affronta un mondo che si sta surriscaldando con le sequenze con drone e con la fotografia di immagini fisse dal basso. La sua fotografia e i suoi video giornalistici sono stati premiati da World Press Photo, Pictures of the Year International e dalla National Press Photographers Association.

Saleemul Huq, direttore dell'ICCCAD

Saleemul Huq è il direttore dell'ICCCAD (International Centre for Climate Change and Development) in Bangladesh ed è un esperto dei collegamenti tra il cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile, in particolare dalla prospettiva dei paesi in via di sviluppo. È stato l'autore principale del capitolo dedicato all'adattamento e allo sviluppo sostenibile nel terzo rapporto di valutazione del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Intergovernmental Panel on Climate Change, IPCC) ed è stato l'autore principale del capitolo sull'adattamento e la mitigazione nel quarto rapporto di valutazione dell'IPCC.

Categorie in gara

Environmental Photographer of the Year supporta gli urgenti richiami all'azione degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, riconoscendo l'intricata natura interconnessa dello sviluppo, la riduzione della povertà, l'eguaglianza, la sicurezza e l'azione in materia di ambiente e lo sforzo senza precedenti di tutti i settori sociali necessari per affrontare i problemi importanti del nostro tempo.

Environmental Photographer of the Year

Il premio più alto sarà assegnato a una singola immagine che stimola la comprensione delle cause e degli effetti del cambiamento ambientale e della disuguaglianza sociale, mette in evidenza soluzioni per l'emergenza climatica e ambientale e ci ispira a vivere in modo sostenibile.

Il fotografo vincitore riceverà:

  • Un premio in contanti pari a 10.000 sterline e un certificato di riconoscimento
  • Diffusione e un'intervista sulla rivista The Environment di CIWEM
  • Un profilo sulla piattaforma WaterBear
  • Un articolo sul sito Web di Nikon Europe
  • E altro ancora

Young Environmental Photographer of the Year

In collaborazione con Nikon, questo premio mette in mostra il meglio della fotografia ambientale grazie all'obiettivo di giovani fotografi al di sotto di 21 anni.

Il fotografo vincitore riceverà:

  • Una fotocamera Nikon Z e 3 obiettivi Nikon
  • Un profilo sulla piattaforma WaterBear
  • Un articolo sul sito Web di Nikon Europe
  • Un'intervista sulla rivista The Environment di CIWEM
  • E altro ancora
I premi aggiuntivi e le opportunità di articoli sono assegnati nelle seguenti categorie:

Il premio della Resilient Foundation (The Resilient Award)

Insieme a Resilient Foundation, questa categoria mostra l'impatto della narrazione attraverso la fotografia. Il premio verrà dato a un'unica immagine che incorpora una narrativa avvincente che educa, diffonde speranza e ispira all'azione.

La Resilient Foundation è nata in risposta alla mancanza di azione sul rapido cambiamento del clima. La fondazione porta il potere della narrazione d'ispirazione alle questioni più critiche del nostro tempo.

Ambienti del futuro (Environments of the Future)

Questo premio racconta il cambiamento ambientale causato dall'impatto dell'uomo e offre uno sguardo sul nostro futuro. Le fotografie dimostreranno la resilienza delle persone e degli ambienti che affrontano le avversità e che affrontano le sfide della distruzione dell'ambiente, della sicurezza energetica e della conservazione delle risorse naturali.

Città sostenibili (Sustainable Cities)

Questa categoria richiama l'attenzione sugli ambienti edificati e sulle comunità e sugli animali che li abitano, caratterizzati da città intelligenti e resilienti, trasporto, rifiuti e connessioni tra natura, società e infrastruttura. Le fotografie includeranno soluzioni ambientali di ingegneria, design, materiali e strutture.

Azione in materia di ambiente (Climate action)

Questo premio esplora l'ambiente sostenibile e lo sviluppo economico e dimostra la connessione umana al mondo della natura e le azioni da intraprendere per preservarlo. Le fotografie metteranno in risalto il valore naturale e sociale dell'ambiente, l'energia pulita e conveniente, l'adattamento innovativo e gli approcci alla mitigazione del cambiamento ambientale.

Acqua e sicurezza (Water and Security)

Esaminando le intricate connessioni tra accesso all'acqua potabile e servizi igienico-sanitari, disuguaglianza di genere e sicurezza, questa categoria esplora la sempre più crescente richiesta di acqua e il ruolo della parità in ogni aspetto della gestione dell'acqua, dalla scarsità dell'acqua alle alluvioni.

La scelta del pubblico (People's Choice)

Si tratta dell'opportunità per il pubblico di votare per la foto migliore sull'ambiente del 2021. Le votazioni si svolgeranno online e un unico premio People's Choice andrà al preferito dalla maggioranza. Il vincitore si unirà alla giuria dei vincitori nel 2021 e sarà presentato alla mostra Environmental Photographer of the Year.

Invia il tuo lavoro migliore per avere l'opportunità di vincere! Visita la pagina ufficiale Environmental Photographer of the Year qui per ulteriori informazioni su come inviare le foto.