Nikon Imaging | Italia | Europa

Come scattare ritratti eccellenti

Acquisite familiarità con gli elementi fondamentali per realizzare un ritratto meraviglioso

Non sarà poi così difficile, giusto? Il vostro amico/sposo/bambino vi chiede di realizzare il suo ritratto. Avete a disposizione una fotocamera digitale, quindi afferratela e scattate la foto. Eppure non siete soddisfatti del risultato e non sapete perché. Avete eseguito correttamente la messa a fuoco e l'esposizione, quindi cosa c'è che non va? Avete appena imparato che c'è molto altro dietro la realizzazione di un ritratto magnifico, rispetto alla corretta esecuzione tecnica.

Prima di tutto, scegliete con cura lo sfondo. Non dovrebbe distogliere lo sguardo dal soggetto. Tutto ciò che è semplice (privo di linee o motivi forti) è particolarmente adatto come sfondo, ad esempio una parete uniforme, un fogliame di colore verde scuro. Non c'è cosa peggiore di una linea, palo o ramo che sembra crescere dalla testa del soggetto.

© Gary Small

D800, obiettivo AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G ED VR, 1/250 sec., f/6.3, ISO 100, Priorità di tempi, Misurazione matrix, Fill flash.

Nella seguente foto è presente un cartello stradale che "spunta" dalla testa del soggetto.

© Gary Small

D800, obiettivo AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G ED VR, 1/250 sec., f/4, ISO 100, Priorità di tempi, Misurazione matrix, Fill flash.

Nella foto accanto, invece, ci siamo spostati di qualche metro: non c'erano altri cartelli e abbiamo realizzato una foto più gradevole.

Riflettere sull'importanza dello sfondo

Se fotografate qualcuno con dietro uno sfondo luminoso, potreste ottenere solo una silhouette. Questa situazione si verifica poiché la luminosità dello sfondo può determinare la sottoesposizione del soggetto, facendolo apparire scuro. Per risolvere questa condizione, potreste sollevare il flash incorporato della fotocamera DSLR Nikon oppure attivare la funzione flash della fotocamera digitale COOLPIX o Nikon 1. Tuttavia, anche se aggiungeste luce al volto, avreste ancora il problema dello sfondo luminoso. 

Tutte le fotocamere DSLR Nikon e COOLPIX garantiscono la compensazione dell'esposizione. Sovraesponete di uno o due valori f/ o i tempi di posa per compensare la luminosità dello sfondo. Se i risultati non sono ancora quelli desiderati, provate con uno sfondo diverso: preferibilmente uno che sia più scuro del soggetto.

Tenete presente che l'immagine deve essere incentrata sul soggetto. Non fotografate tutta la zona intorno al soggetto. Avvicinatevi spostandovi fisicamente o utilizzando un teleobiettivo o degli obiettivi zoom. Isolate il soggetto sullo sfondo semplice ed essenziale che avete scelto. Le teste delle persone sono in verticale, quindi fotografatele in questo modo. I ritratti orizzontali possono risultare sgradevoli.

© Gary Small

D800, obiettivo AF-S NIKKOR 70-200mm f/2.8G ED VR II, 1/250 sec., f/2.8, ISO 100, Priorità diaframma, Misurazione matrix, fill flash a sollevamento incorporato.

La composizione del seguente ritratto non è affatto interessante. Il soggetto è seduto con alle spalle un muro di mattoni, centrato nel fotogramma, con molto spazio intorno che non aggiunge nulla all'immagine.

© Gary Small

D800, obiettivo AF-S NIKKOR 70-200mm f/2.8G ED VR II, 1/125 sec., f/5, ISO 100, Priorità diaframma, Misurazione matrix, fill flash a sollevamento incorporato.

Nello scatto accanto, invece, abbiamo chiesto al soggetto di appoggiarsi al muro e voltarsi per guardare la fotocamera. Abbiamo anche ritagliato l'immagine in modo stretto, poiché è stata scattata in verticale, per ottenere un aspetto più interessante. Lo sfondo di mattoni adesso diventa un elemento dinamico nella composizione.

Riflettere sullo stile

Poi valutate come è vestito il soggetto. I colori in tinta unita tendono a fornire risultati migliori nei ritratti, principalmente perché non distolgono l'attenzione. I motivi dai colori vivaci sembrano urlare: guardateci, non guardate il volto del soggetto.

© Gary Small

D300, obiettivo AF-S NIKKOR 24-85mm f/2.8-4D IF, 1/30 sec., f/3.5, ISO 200, Priorità diaframma, Misurazione matrix, Flash a sollevamento incorporato nella fotocamera.

Nell'immagine seguente, il soggetto non solo indossa una maglietta con un motivo, ma è seduto anche accanto a uno scaffale che è ingombro di una varietà di oggetti (sulla sinistra), mentre delle tende verticali sono appoggiate contro l'altra spalla.

© Gary Small

D300, obiettivo AF-S NIKKOR 24-85mm f/2.8-4D IF, 1/30 sec., f/3.8, ISO 200, Priorità diaframma, Misurazione matrix, Flash SB-900 riflette la luce dal soffitto con un pannello riflettente che illumina il soggetto.

Nell'immagine accanto, invece, abbiamo chiesto al soggetto di spostarsi in modo tale che le tende verticali diventino lo sfondo. Gli abbiamo anche chiesto di cambiarsi e indossare una maglietta a tinta unita. E ingrandendo per realizzare un ritaglio più stretto, abbiamo rimosso le distrazioni rimaste. La luce riflessa dal soffitto fornisce un'illuminazione tenue all'immagine.

Angoli accattivanti

Infine, a meno che non dobbiate scattare foto segnaletiche per la locale stazione di polizia, non fotografate il soggetto frontalmente. Fate girare leggermente il soggetto (circa 45° rispetto a voi) e fategli ruotare la testa per guardarvi. Si tratta di una posa più gradevole e seducente che aiuta anche le persone ad avere un aspetto più snello.

© Gary Small

D800, obiettivo AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G ED VR, 1/60 sec., f/4, ISO 400, Priorità diaframma, Misurazione matrix, Lampeggiatore SB-900, Flash diretto. 

Nella foto seguente, abbiamo incontrato un paio di problemi. Innanzitutto, con il flash diretto sul soggetto, si crea un'ombra netta sullo sfondo.

In secondo luogo, lo sfondo è un po' ingombro, con parti di cornici ai lati, il soffitto visibile in alto e un divano vicino alla parte inferiore del fotogramma. Infine, la posa dritta non è gradevole.

© Gary Small

D800, obiettivo AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G ED VR, 1/60 sec., f/4, ISO 400, Priorità diaframma, Misurazione matrix, Lampeggiatore SB-900, lampo riflesso.

Abbiamo realizzato un'immagine graziosa ingrandendo nel fotogramma per isolare il soggetto. Lo sfondo non è più fonte di distrazioni. Riflettendo il lampo sul soffitto, l'illuminazione è resa tenue (senza ombre nette che distolgono lo sguardo dall'immagine).

Infine, invece di far restare il soggetto in perpendicolare rispetto alla fotocamera, gli abbiamo chiesto di posizionarsi in un angolo con la testa rivolta verso la fotocamera e le braccia incrociate.

Articolo speciale e immagini forniti da Gary Small.