Nikon Imaging | Italia | Europa

Studiate il soggetto da cima a fondo

Imparate a conoscere meticolosamente il soggetto. Con la fotografia sportiva, è importante comprendere le regole e gli aspetti tecnici dello sport che si fotografa per ottenere i risultati migliori: da sapere quale sarà il punto massimo di un movimento fino a conoscere i momenti più nascosti di uno sport. La fotografia degli sport d'azione può avere ritmi molto sostenuti e non ci si può lasciar sfuggire nulla; è quindi fondamentale avere più informazioni possibile. Partecipare a uno sport può aiutare ed è quello che faccio spesso, in particolare quando fotografo gli scalatori. Mi piace molto anche conoscere gli atleti che fotografo e negli anni ho costruito solidi rapporti. È molto importante guadagnare la loro fiducia, per diventare un "insider" dello sport e poter davvero esplorare concetti creativi.

Cercate nuove prospettive

Cercate nuove angolazioni e lasciatevi ispirare da ciò che vi circonda. Siate creativi e cercate qualcosa di diverso. La vostra foto deve distinguersi dalla folla, quindi siate coraggiosi e osate qualche rischio: non ve ne pentirete. Uno dei modi in cui riesco a trovare nuove angolazioni consiste nell'utilizzare fotocamere remote, soprattutto se fotografo sport come il cliff diving. Le fotocamere remote consentono di raggiungere angolazioni altrimenti impossibili e di scattare foto da più posizioni nello stesso momento. Per me però non finisce qui. Quando fotografo gli scalatori, ad esempio, non ha senso stare in basso. Alla ricerca dello scatto migliore, cerco di apprendere le abilità degli atleti che fotografo. Diventando io stesso uno scalatore ho potuto scattare immagini favolose da tutte le angolazioni: una delle mie preferite è su una parete verticale di 910 metri, El Capitan, allo Yosemite National Park.

Padroneggiate la vostra attrezzatura

Spesso avrete solo pochi secondi per catturare quell'immagine unica e dovete quindi sapere esattamente che cosa fare in quel momento. Esercitatevi utilizzando la vostra attrezzatura e accertatevi di sapere quale fotocamera, quale obiettivo e quali impostazioni funzioneranno al meglio prima di iniziare a scattare. Quello che adoro delle mie fotocamere Nikon è poter fare quasi tutto quello che voglio, senza dover distogliere lo sguardo dal mirino. È l'ideale quando si scattano foto sportive in cui non si può perdere l'attimo. È importante prendere dimestichezza con le varie funzioni e con quelle adatte alle diverse situazioni. L'utilizzo dovrebbe diventare istintivo.

La preparazione è fondamentale

È importante pianificare ogni aspetto degli scatti in modo attento: il luogo, i tempi, il soggetto e come armonizzare ogni elemento. Essere preparati renderà il lavoro molto più semplice, aiutandovi a ottenere gli scatti che desiderate.  Prepararsi bene e comunicare le proprie idee ai soggetti può davvero contribuire a coinvolgerli nel modo giusto per raggiungere l'immagine perfetta. Più sarete preparati, più tempo avrete per essere flessibili e adattarvi ai cambiamenti di situazione.

Viaggiate leggeri e andate avanti

La scelta della giusta attrezzatura da portare con sé per un servizio è fondamentale nella fotografia degli sport d'avventura. L'ultima cosa che vorrete sarà che l'attrezzatura vi rallenti, vi intralci o smetta di funzionare. Se quindi sapete di dover scalare una montagna o fotografare tuffatori sulle scogliere, accertatevi di avere con voi il minimo dell'attrezzatura fondamentale e solo gli elementi aggiuntivi necessari a rendervi la vita più semplice. Devo ammettere che a volte faccio molta fatica a ridimensionare il mio equipaggiamento! Voglio sempre avere lo strumento giusto, ma è importante adattare l'attrezzatura agli scatti da eseguire. Cerco di seguire sempre un detto molto famoso nel settore: "leggero è giusto".

Siate flessibili

È fondamentale avere un'idea dell'immagine che volete creare. Avere un'idea e svilupparla è essenziale per essere un fotografo creativo e di successo, a prescindere dal soggetto. Ma è altrettanto importante restare flessibili e aperti a ciò che succede intorno a voi. A volte ho una determinata immagine in mente, ma poi parlando con un atleta l'idea può cambiare completamente. Spesso sono gli atleti che possono fornire l'ispirazione e l'intuizione giusta.