Nikon Imaging | Italia | Europa

07-11-2017

La confusione delle linee: Nikon e il fotografo Max Leitner lavorano sulla distorsione delle prospettive in Polonia

La nuova serie di fotografia grandangolare combina l'architettura e il free running urbano per restituire un immaginario che sfida le leggi di gravità.

Amsterdam, Paesi Bassi, 7 novembre 2017 – Un'esclusiva serie di fotografie, pubblicate oggi da Nikon, vedono come protagonista il fotografo tedesco Max Leitner , il quale viaggia verso Varsavia (Polonia) per fotografare in modo estroso la travolgente architettura contemporanea.

Mettendo in mostra l'abilità degli obiettivi grandangolari NIKKOR, le immagini immortalano le linee uniche dell'architettura cittadina e includono il professionista di free running urbano Benni Grams, per una sfida alla prospettiva e per creare illusioni ottiche. Le immagini pongono in maniera strategica Benni nel mezzo delle strutture più affascinanti di Varsavia, mentre Max, giocando con le linee degli edifici, spinge l'osservatore a interrogarsi su ciò che sta accadendo nel fotogramma.

Max Leitner, D850, AF-S NIKKOR 14-24mm f/2.8G ED

Max Leitner, D850, AF-S NIKKOR 24mm f/1.4G ED

Varsavia è rinomata per la sua architettura variegata, la quale è evocativa della lunga e colorata storia della città. I luoghi scelti per le foto puntano a delineare l'immagine di una metropoli moderna, partendo dagli interni degli iconici Polin Museo e Museo Katynskie fino agli scatti degli esterni brulicanti della città, quali edifici, ponti e il sistema metropolitano rinnovato di recente.

Max Leitner, D850, AF-S NIKKOR 14-24mm f/2.8G ED

Max Leitner, D850, AF-S NIKKOR 14-24mm f/2.8G ED

Commentando il progetto, Max Leitner ha affermato: "Siamo circondati da linee interessanti e io sono sempre stato costretto a sezionare l'ambiente in ragione delle potenzialità della fotografia. L'uso delle linee dell'architettura contemporanea per guidare e, talvolta, confondere l'osservatore mi consente di plasmare l'ordinario in una nuova rappresentazione visiva. L'astrazione e la manipolazione di tali linee mediante la composizione danno la possibilità di sfidare la percezione spaziale dell'osservatore. Siamo giunti a Varsavia per vedere in quale modo potevamo spingere questi limiti, rendendo contemporaneamente giustizia alla magnificenza dell'architettura contemporanea presente in città". 

La lunghezza focale breve e l'intensa profondità di campo degli obiettivi grandangolari NIKKOR hanno consentito a Max di fotografare gli interni ristretti e le infrastrutture imponenti, garantendo, al contempo, una messa a fuoco nitida in ogni contesto. Ideali per la fotografia architettonica, gli obiettivi possono enfatizzare la prospettiva e le linee principali per restituire immagini degli edifici ad alto impatto.

Max ha impiegato il seguente obiettivo NIKKOR per lo scatto:

• AF-S NIKKOR 16-35mm f/4G ED VR: si tratta di un obiettivo ultragrandangolare che vanta la riduzione vibrazioni per offrire immagini stabili sia al sensore sia al mirino. Il design ottico consente di raggiungere una risoluzione e un contrasto superbi nelle più svariate condizioni.
• AF-S NIKKOR 14-24mm f/2.8G ED: un obiettivo luminoso con grandangolo estremo per professionisti, caratterizzato dal trattamento Nano Crystal Coat volto a ridurre gli effetti fantasma e luce parassita. Offre nitidezza ai margini e agli angoli in grado di superare quella degli equivalenti obiettivi a lunghezza focale fissa.
• AF-S NIKKOR 24mm f/1.4G ED: quest'obiettivo grandangolare ultra luminoso assicura immagini straordinariamente nitide anche in condizioni di luce scarsa. Inoltre, la sua ampia apertura massima offre un'immagine nel mirino luminosa, con un motore Silent Wave per un autofocus veloce e discreto.
• AF-S NIKKOR 35mm f/1.4G: obiettivo grandangolare luminoso professionale con lunghezza focale singola e apertura f/1.4. Vanta un elemento della lente asferica per una risoluzione e un contrasto di qualità superiore. Un modello robusto e affidabile, le cui prestazioni ottiche lo rendono l'opzione ideale per i fotografi che desiderano un obiettivo resistente.

Max ha scattato la serie di immagini utilizzando la nuova ammiraglia di Nikon: la DSLR in formato FX, ovvero la D850.

Max Leitner, D850, AF-S NIKKOR 35mm f/1.4G

Max Leitner, D850, AF-S NIKKOR 16-35mm f/4G ED VR

Fai clic qui per ulteriori informazioni.

Informazioni su Max Leitner

Nato a Stoccarda, Germania, Max Leitner ha sviluppato la sua passione per la fotografia in età precoce. Nel decennio appena trascorso ha viaggiato in Stati Uniti, Asia ed Europa. Durante il periodo di studi per conseguire la laurea in Belle Arti presso l'Art Institute di Chicago, ha vissuto in questa città, nella quale ha rivolto il suo interesse in particolare alle tendenze relative a esplorazione, architettura e stili di vita avventurosi di carattere urbano. A partire dal suo ritorno a maggio del 2016, Max ha rivolto la sua attenzione a progetti personali e lavori su committenza in Europa, Asia e Medio Oriente. È costantemente alla ricerca di scenari strepitosi e della loro rappresentazione visiva, come parte del suo permanente obiettivo di fotografare spazi e luoghi solitamente inaccessibili per mostrarne le caratteristiche architettoniche nascoste.
www.maxleitner.com
www.instagram.com/maxleitner

Il kit

Durante la sessione fotografica, Max Leitner ha usato la seguente attrezzatura Nikon:
• D850
• AF-S NIKKOR 16-35mm f/4G ED VR  
• AF-S NIKKOR 14-24mm f/2.8G ED
• AF-S NIKKOR 24mm f/1.4G ED
• AF-S NIKKOR 35mm f/1.4G

Per ulteriori informazioni sui pluripremiati prodotti Nikon, visitare il sito Web www.europe-nikon.com