Nikon Imaging | Italia | Europa

Glossario degli obiettivi

Il trattamento Nikon Super Integrated Coating garantisce prestazioni eccezionali

Il trattamento Nikon Super Integrated Coating garantisce prestazioni eccezionali

Per migliorare le prestazioni dei suoi elementi ottici, Nikon impiega un esclusivo rivestimento a più strati che riduce le immagini fantasma e la luce parassita a un livello trascurabile.
Il trattamento Nikon Super Integrated Coating consente di raggiungere alcuni obiettivi, tra cui quello di minimizzare i riflessi in una più ampia gamma di lunghezze d'onda e di ottenere un bilanciamento del colore e una riproduzione di livello superiore. Il trattamento Nikon Super Integrated Coating è efficace soprattutto per gli obiettivi con un grande numero di elementi, come i nostri obiettivi zoom NIKKOR.
Inoltre, il processo di rivestimento multistrato di Nikon è creato su misura in base al design di ogni singolo obiettivo. Il numero di strati applicato a ogni elemento dell'obiettivo è calcolato attentamente in base alle caratteristiche dell'obiettivo stesso e al tipo di vetro utilizzato, in modo da assicurare l'uniformità del bilanciamento cromatico che caratterizza gli obiettivi Nikkor. Ciò si traduce in obiettivi che soddisfano standard molto più elevati rispetto ad altri prodotti del settore.

 
Elementi di lente asferica

Elementi di lente asferica

Nikon presenta il primo obiettivo fotografico dotato di lenti asferiche nel 1968. In che cosa si differenziano? Le lenti asferiche eliminano in pratica il problema legato all'effetto cometa e altri tipi di aberrazione,—persino alle massime aperture. Questi elementi asferici sono particolarmente utili per correggere la distorsione negli obiettivi grandangolari. Inoltre, l'impiego di lenti asferiche contribuisce a una riduzione di peso e di dimensioni nel design dell'obiettivo.
Nikon utilizza tre tipi di elementi di lenti asferiche. Gli elementi di lenti asferiche con molatura di precisione rappresentano l'espressione più elevata dell'arte ottica e richiedono standard produttivi estremamente rigorosi. Le lenti ibride comportano l'applicazione sul vetro ottico di uno speciale materiale plastico. Le lenti asferiche in vetro molato sono ottenute lavorando un tipo speciale di vetro ottico con una particolare tecnica di fusione metallica.

 
Sistema CRC per la correzione alle brevi distanze

Sistema CRC per la correzione alle brevi distanze

Il sistema di correzione alle brevi distanze (CRC) è una delle maggiori innovazioni nella messa a fuoco di Nikon, poiché offre una qualità delle immagini di livello superiore a distanze di messa a fuoco ravvicinate, aumentandone così il range disponibile.
Grazie al CRC, gli elementi dell'obiettivo sono disposti “in uno schema di "elementi flottanti", in cui ciascun gruppo” di lenti si sposta indipendentemente per realizzare la messa a fuoco. Questo aspetto garantisce prestazioni elevate dell'obiettivo anche a distanze ravvicinate.
Il sistema CRC è utilizzato nelle ottiche fisheye, grandangolari, micro e in alcuni teleobiettivi medi della gamma NIKKOR.

 
Messa a fuoco interna (IF)

Messa a fuoco interna (IF)

Immaginate di poter mettere a fuoco un obiettivo senza modificarne le dimensioni. La tecnologia IF di Nikon lo consente. Il movimento interno dei componenti ottici è limitato all'interno del barilotto dell'obiettivo non estensibile. Questo sistema consente una realizzazione più compatta e leggera, assicurando allo stesso tempo una distanza di messa a fuoco più ravvicinata. Inoltre, la messa a fuoco viene attuata tramite un gruppo di lenti più piccole e leggere, garantendo così un'operazione più veloce. Il sistema IF è presente nella maggior parte dei teleobiettivi e in zoom selezionati di NIKKOR.

 
Trattamento Nano Crystal Coat

Trattamento Nano Crystal Coat

Il trattamento Nano Crystal Coat è un rivestimento antiriflesso derivato dallo sviluppo di strumenti per la costruzione di semiconduttori della serie NSR (Nikon Step and Repeat). Elimina in pratica i riflessi interni dell'obiettivo in un'ampia gamma di lunghezze d'onda ed è particolarmente efficace nel ridurre le immagini fantasma e la luce parassita negli obiettivi ultra-grandangolo. Il trattamento Nano Crystal Coat usa molteplici strati dell'incredibile’ rivestimento a basso indice di rifrazione di Nikon, che sfrutta particelle cristallizzate finissime in scala nanometrica (un nanometro = 1/1.000.000 di mm). Nikon è orgoglioso di essere il primo produttore al mondo ad applicare questa tecnologia di rivestimento a un'ampia gamma di obiettivi utilizzati in prodotti ottici per i consumatori finali.

 
Riduzione Vibrazioni (VR)

Riduzione Vibrazioni (VR)

Questo innovativo sistema di riduzione delle vibrazioni (VR) minimizza la perdita di nitidezza causata da movimenti della fotocamera, con risultati equivalenti all'impiego di un tempo di posa più rapido di tre stop (pari a otto volte).* Consente riprese a mano libera all'imbrunire, di notte e persino in interni scarsamente illuminati. Il sistema VR’dell'obiettivo, inoltre, rileva automaticamente se il fotografo esegue una —ripresa con la tecnica del panning e non richiede quindi alcun modo specifico.
* Come è stato stabilito dai test di performance di Nikon.

 
Vetro ED: un elemento essenziale dei teleobiettivi NIKKOR

Vetro ED: un elemento essenziale dei teleobiettivi NIKKOR

Nikon ha sviluppato il vetro ED (a bassissimo indice di dispersione) per consentire la produzione di obiettivi che garantissero una nitidezza e una correzione cromatica di alto livello grazie alla riduzione dell'aberrazione del colore.
In parole semplici, l'aberrazione cromatica è un tipo di dispersione di colore e dell'immagine che si verifica quando i raggi di luce di lunghezze d'onda variabili passano attraverso il vetro ottico. In passato, la correzione di questo difetto per i teleobiettivi richiedeva l'impiego di elementi ottici speciali con caratteristiche anomale di dispersione, — realizzate, in particolare, con cristalli di fluoruro di calcio. Tuttavia, il fluoruro si rompe facilmente ed è sensibile alle escursioni termiche con un impatto negativo sulla messa a fuoco, causata da un'alterazione dell'indice di refrazione dell'obiettivo.
Per questo motivo, i progettisti e gli ingegneri di Nikon si sono messi al lavoro ed è nato il vetro ED, che offre tutti i vantaggi e nessun aspetto negativo del vetro basato sul fluoruro di calcio. Grazie a questa innovazione, Nikon ha sviluppato diversi tipi di vetro ED per obiettivi differenti.
Questa soluzione garantisce una nitidezza e un contrasto incredibili anche alle massime aperture. In questo modo, gli ’obiettivi della serie ED di NIKKOR rappresentano’ un altro chiaro esempio della superiorità di Nikon nel campo delle prestazioni e dell'innovazione ottica.

 
Messa a fuoco posteriore (RF)

Messa a fuoco posteriore (RF)

Con il sistema di messa a fuoco posteriore (RF) di Nikon, tutti gli elementi dell'obiettivo vengono suddivisi in gruppi specifici, con il solo gruppo posteriore che si muove per la messa a fuoco. Questo rende l'operazione di autofocus più rapida e uniforme.

 
Lente protettiva a menisco

Lente protettiva a menisco

Davanti all'obiettivo viene installato un elemento in vetro curvo e di protezione a menisco per ridurre al minimo le immagini fantasma diffondendo una luce riflessa dal sensore di immagini o pellicola e il vetro di protezione. L'uso di una lente protettiva a menisco garantisce un'immagine nitida senza effetti fantasma.

 
Motore Silent Wave

Motore Silent Wave

La tecnologia AF-S di Nikon è un altro dei motivi per cui molti dei fotografi professionisti si affidano ai teleobiettivi NIKKOR. Gli obiettivi AF-S NIKKOR di Nikon’sono dotati del motore Silent Wave (SWM) che converte “le onde” in energia di rotazione per far funzionare gli elementi ottici utilizzati per la messa a fuoco. Ciò rende possibile un autofocus velocissimo’, preciso e particolarmente silenzioso.

 
Modo M/A

Modo M/A

Gli obiettivi AF-S NIKKOR sono dotati del modo M/A, in esclusiva di Nikon, che consente il passaggio dall'autofocus alla messa a fuoco manuale in modo praticamente istantaneo —anche durante un'operazione AF e indipendentemente dal modo AF in uso.

 
Modo A/M (esclusione dell'autofocus manuale, priorità AF)

Modo A/M (esclusione dell'autofocus manuale, priorità AF)

Un modo “autofocus con priorità autofocus” consente di ridurre la sensibilità dell'esclusione manuale per evitare passaggi inaspettati dall'automatico al manuale.

 
Selettore A-M

Selettore A-M

Un elemento che blocca l'anello di messa a fuoco durante l'autofocus consentendo un comportamento simile alla messa a fuoco manuale in AF manuale, con un carico sufficiente quando l'anello viene ruotato. Gli anelli di messa a fuoco su AF-S DX NIKKOR 18-55 mm f/3.5-5.6G VR, AF-S DX Zoom Nikkor ED 18-55 mm f/3.5-5.6G e AF-S DX Zoom-Nikkor ED 18-55 mm f/3.5-5.6GII ruotano durante l'autofocus.

 
Diaframma circolare

Diaframma circolare

Le riprese Soft Focus di fonti di luce creano forme poligonali regolari che riflettono la forma dell'apertura creata dalle lamelle del diaframma. Un diaframma circolare usa lamelle progettate per creare un'apertura circolare con un effetto soft-focus migliore.

 
Informazioni sulla distanza

Informazioni sulla distanza

Gli obiettivi NIKKOR di tipo D e G trasmettono al corpo macchina AF di Nikon le informazioni relative alla distanza soggetto-fotocamera. Ciò ha reso possibili funzioni avanzate come la Misurazione Matrix 3D e il Fill-Flash con bilanciamento a sensore multiplo 3D
Nota: Gli obiettivi NIKKOR di tipo D e G forniscono le informazioni relative alla distanza per le seguenti fotocamere: Esposizione automatica; F6, F5, F100, F90X, F80, F75, F70, F65, F60, F55, F50, PRONEA S, PRONEA 600i, serie D2, serie D1, D100 e D70s/D70.
Controllo del flash; F6, F5, F100, F90X, F80, F75, F70, serie D2, serie D1, D100 e D70s/D70.

 
NIKKOR di tipo G

NIKKOR di tipo G

Il NIKKOR tipo G non dispone di alcuna ghiera diaframma; l'apertura deve essere selezionata dal corpo camera.

 
Lente in vetro ED

Lente in vetro ED

Gli obiettivi AF DC-NIKKOR presentano la tecnologia di controllo sfocato esclusiva di Nikon. Questa tecnologia consente ai fotografi di controllare il grado di aberrazione sferica in primo piano o sullo sfondo attraverso la rotazione della ghiera DC. Questo creerà una resa più naturale degli oggetti non a fuoco ideale per i ritratti. Nessun altro obiettivo al mondo è in grado di offrire questa speciale tecnica.

 
Modo M/A (automatico con priorità manuale)

Modo M/A (automatico con priorità manuale)

Con un indice di rifrazione maggiore di 2.0, una lente HRI offre gli stessi risultati di molti altri normali elementi in vetro e può compensare sia la curvatura di campo sia le aberrazioni sferiche. Per questo motivo, gli obiettivi HRI garantiscono prestazioni ottiche eccezionali in un corpo macchina ancora più compatto.

 
Ghiera di commutazione/Leva/Commutatore modo A-M

Ghiera di commutazione/Leva/Commutatore modo A-M

Un meccanismo di diaframma elettromagnetico nel barilotto dell'obiettivo fornisce un controllo altamente accurato della lamella del diaframma o del diaframma elettronico quando si utilizza l'esposizione automatica o durante la ripresa in sequenza. Con gli obiettivi convenzionali di tipo D/G, le lamelle del diaframma sono azionati da leve di collegamento meccaniche.

 
Trattamento Nikon Super Integrated Coating

Trattamento Nikon Super Integrated Coating

Il fluoro è un materiale mono cristallino utilizzato in ottica che presenta un'elevata velocità di trasmissione entro le zone infrarosse e ultraviolette. Con le sue eccezionali proprietà anomale di dispersione, il fluoro blocca in maniera profonda lo spettro secondario per correggere efficacemente l'aberrazione cromatica entro lo spettro di luce visibile: un risultato che è più difficile da ottenere a lunghezza focali superiori. È inoltre significativamente più leggero del vetro ottico, consentendo la realizzazione di un obiettivo più efficace con un peso inferiore.

 
Obiettivi AF DC-NIKKOR

Obiettivi AF DC-NIKKOR

Il trattamento al fluoro di Nikon offre un'efficace protezione nei confronti di polvere, gocce d'acqua, grasso e sporcizia, facilitandone la rimozione anche in caso di aderenza alla superficie dell'obiettivo. Grazie a una tecnologia originale di Nikon, il trattamento al fluoro offre un'ottima durata e resistenza alla spellatura. Rispetto ai rivestimenti analoghi degli altri produttori, il trattamento al fluoro consente di effettuare le operazioni di pulizia della superficie dell'obiettivo con maggiore frequenza e offre una resistenza di maggiore durata. L'effetto antiriflesso consente inoltre di catturare immagini nitide.

 
Trattamento ARNEO

Trattamento ARNEO

Il trattamento ARNEO si configura come sistema di rivestimento antiriflesso che consente di ottenere una riflettanza ultra bassa per la luce incidentale che raggiunge la superficie della lente da una direzione verticale. Grazie alla tecnologia di produzione dello strato sottile originale di Nikon con il suo algoritmo ottimizzato, questo sistema consente l'acquisizione di immagini nitide e chiare con effetti fantasma e luce parassita minimi anche quando all'interno dell'inquadratura è presente una sorgente luminosa.

 
Lente in vetro ED asferica

Lente in vetro ED asferica

La lente in vetro ED (a bassissimo indice di dispersione) riduce efficacemente al minimo lo sfalsamento dei colori: questo tipo di lente è infatti dotato di superfici non sferiche su uno o su entrambi i lati della lente. Fornisce capacità superiori in termini di resa ottimizzando i vantaggi sia della lente in vetro ED sia della lente asferica, correggendo con efficacia diverse aberrazioni dell'obiettivo quali l'aberrazione cromatica laterale, il flare di coma periferico nonché la distorsione e l'aberrazione sferica. Riunisce la correzione dell'aberrazione della lente in vetro ED e della lente asferica in un singolo elemento, contribuendo alla compattezza dell'obiettivo.

 
Sistema di messa a fuoco multiplo

Sistema di messa a fuoco multiplo

Una combinazione di diverse unità di azionamento AF, che forniscono potenza ad alta velocità e ad alta precisione, consentono il controllo esatto della posizione dei gruppi di messa a fuoco e di conseguenza un controllo dell'AF ad alta velocità estremamente accurato. Inoltre, riducendo in modo efficace le aberrazioni, l'intera gamma di condizioni di ripresa, incluse quelle a distanze ravvicinate, beneficia di superbe prestazioni fotografiche.

 
Elemento di lente PF

Elemento di lente PF

L'elemento di lente PF (Phase Fresnel), sviluppato da Nikon, compensa in modo efficace l'aberrazione cromatica utilizzando il fenomeno di diffrazione della luce*. Combinato con una lente in vetro normale, fornisce una compensazione superiore dell'aberrazione cromatica. In confronto a numerosi obiettivi per fotocamere generici che adottano un sistema ottico che utilizza il fenomeno di diffrazione della luce, è possibile ottenere un corpo macchina significativamente compatto e leggero con un numero inferiore di elementi di lente.
*Fenomeno della diffrazione: la luce ha caratteristiche simili a una forma d'onda. Quando incontra un ostacolo, una forma d'onda prova ad aggirarlo e questa caratteristica è definita diffrazione. La diffrazione determina la dispersione cromatica nell'ordine inverso di quello della rifrazione.

 
Elemento di lente SR

Elemento di lente SR

L'elemento di lente SR (Short-wavelength Refractive, lunghezza d'onda corta rifrangente) originale di Nikon è una speciale lente in vetro a dispersione elevata caratterizzata da elementi che rifrangono la luce con lunghezze d'onda inferiori a quella del blu. Controllando la luce a lunghezza d'onda corta che risulta difficile da compensare, la luce di diverse lunghezze d'onda specifiche può essere rilevata in modo più efficace per ottenere una compensazione dell'aberrazione cromatica estremamente precisa. Poiché questo elemento di lente può essere utilizzato allo stesso modo delle lenti in vetro normale, è possibile ottenere un design ottico più flessibile senza limitazioni nella disposizione delle funzioni dell'obiettivo. Pur realizzando prestazioni ottiche elevate, è possibile progettare un obiettivo compatto e leggero.

 
Motore di messa a fuoco

Motore di messa a fuoco

Il funzionamento del motore viene sincronizzato grazie all'alimentazione elettrica dell'impulso, ruotando uno step per ogni impulso elettrico. Offre una risposta immediata nella capacità di controllo dell'avvio e dell'arresto, la sua semplice struttura meccanica consente un funzionamento estremamente discreto. Utile per la ripresa di video e in altre situazioni in cui il disturbo operativo prodotto dagli obiettivi costituisce un problema.
[NOTA]: il numero di fotocamere compatibili è limitato. Anche per le fotocamere compatibili, alcuni modelli necessitano dell'aggiornamento firmware.

 
Lente in vetro Super ED

Lente in vetro Super ED

Per ridurre ancora di più l'aberrazione cromatica e altre aberrazioni dell'obiettivo, Nikon ha anche sviluppato l'obiettivo con lente in vetro Super ED, che offre una dispersione ancora inferiore e prestazioni superiori di riduzione dello spettro secondario.