Nikon Imaging | Italia | Europa

Progettazione globale

Nota per l'affidabilità, l'accuratezza e l'attenzione alle esigenze degli appassionati di fotografia, NIKKOR si impegna costantemente per creare le soluzioni ottiche migliori al mondo. Con rigorosi test in laboratorio e per un'ampia gamma di situazioni di ripresa, Nikon crea tecnologie all'avanguardia che rendono gli obiettivi NIKKOR la scelta ideale per i fotografi e cineasti più esigenti di tutto il mondo.

  • Elementi di lente asferica
  • Lenti in vetro ED
  • Elementi di lente asferica ED

Riduzione vibrazioni

Immagini più nitide a mano libera e con scarsa luce

Quando si riprendono soggetti distanti con un teleobiettivo zoom o in situazioni di scarsa luce, dove è necessario un tempo di posa più lento, anche le minime vibrazioni possono rendere sfocata l'immagine. Per contrastare questo fenomeno, Nikon ha sviluppato sofisticate tecnologie di riduzione vibrazioni (VR) per obiettivi intercambiabili. Il sistema di riduzione vibrazioni (VR) riduce la sfocatura dovuta al movimento della fotocamera, assicurando immagini nitide anche con tempi di posa più lunghi, in situazioni di luce scarsa e durante le riprese di video a mano libera.

Motore Silent Wave

Quando non si desidera disturbare il soggetto, ad esempio durante un evento o riprese naturalistiche, il motore Silent Wave di Nikon (SWM) degli obiettivi NIKKOR AF-S entra in azione. Questa tecnologia converte le "onde viaggianti" in energia di rotazione per la messa a fuoco degli elementi ottici, assicurando un autofocus ad alta velocità estremamente accurato e silenzioso.

Elemento ED (a bassissimo indice di dispersione)

Gli obiettivi con elementi ED NIKKOR sono un esempio della leadership di Nikon in termini di innovazione e prestazioni. Questi elementi specializzati sono in grado di mettere meglio a fuoco l'intero spettro cromatico, eliminando in pratica la distorsione dei colori, definita aberrazione cromatica, che si verifica nei normali obiettivi con elementi in vetro. Gli obiettivi con elementi ED producono immagini estremamente nitide e ad alto contrasto, anche con obiettivi luminosi all'apertura massima.

Elemento obiettivo con trattamento al fluoro

Il fluoro è un materiale mono cristallino utilizzato in ottica che presenta un'elevata velocità di trasmissione entro le zone infrarosse e ultraviolette. Con le sue eccezionali proprietà anomale di dispersione, il fluoro blocca in maniera profonda lo spettro secondario per correggere efficacemente l'aberrazione cromatica entro lo spettro di luce visibile: un risultato che è più difficile da ottenere a lunghezze focali superiori. È inoltre significativamente più leggero del vetro ottico, consentendo la realizzazione di un obiettivo più efficace con un peso inferiore.

Trattamento al fluoro

Eccezionale antiaderenza

I fotografi professionisti richiedono attrezzature robuste in grado di resistere agli elementi. L'eccezionale trattamento al fluoro di Nikon offre un'efficace protezione nei confronti di polvere, gocce d'acqua, grasso e sporcizia, facilitandone la rimozione anche in caso di aderenza alla superficie dell'obiettivo. Rispetto ai rivestimenti analoghi degli altri produttori, il trattamento al fluoro consente di effettuare le operazioni di pulizia della superficie dell'obiettivo con maggiore frequenza. L'effetto antiriflesso consente inoltre di catturare immagini nitide.

Messa a fuoco interna e messa a fuoco esterna

Messa a fuoco più veloce, dimensioni compatte

Quando si esegue la messa a fuoco con un obiettivo tradizionale, il barilotto dell'obiettivo si allunga o si accorcia. La tecnologia di messa a fuoco interna (IF) di Nikon consente all'obiettivo di mettere a fuoco senza modificarne le dimensioni, ideale per la fotografia macro e di primi piani. Lo schema ottico risulta più compatto e leggero e viene ridotta la distanza di messa a fuoco. Il sistema IF è presente in numerosi teleobiettivi e obiettivi macro NIKKOR e in obiettivi zoom NIKKOR selezionati. Con il sistema di messa a fuoco posteriore (RF) di Nikon, tutte le lenti vengono suddivise in gruppi specifici, con il solo gruppo posteriore che si muove per la messa a fuoco. Questo rende l'operazione di autofocus più rapida e uniforme.

Design degli elementi di lente asferica

Correzione dei difetti ottici con risoluzione superiore

Nel 1968, Nikon presenta il primo obiettivo per fotocamera dotato di lenti asferiche. Queste lenti hanno superfici curve complesse in cui il raggio di curvatura varia per ottimizzare la trasmissione della luce e correggere le distorsioni che si verificano con le normali lenti sferiche. Offrono inoltre prestazioni con risoluzioni superiori e consentono di ottenere un design più leggero e compatto.

Stampaggio di precisione

Stampaggio di precisione per lenti prive di difetti

Nel costante impegno a conseguire l'eccellenza nella produzione di obiettivi, Nikon ha sviluppato una speciale tecnica di stampaggio, efficace per le lenti asferiche di diametro da medio ad elevato, che in precedenza venivano considerate di difficile realizzazione. Lo stampaggio di precisione (PGM) è un processo meticoloso in cui il vetro ottico viene ammorbidito tramite riscaldamento, quindi formato in uno stampo asferico realizzato con uno speciale materiale termo-resistente. Questa tecnologia è ora ampiamente utilizzata nella produzione di lenti asferiche per fotocamere.

Obiettivo PF (Phase Fresnel)

L'AF-S NIKKOR 300mm f/4E PF ED è il primo obiettivo Nikon a utilizzare un elemento PF (Phase Fresnel) all'interno di una fotocamera DSLR. Il design Phase Fresnel prevede una serie di cerchi concentrici incisi sull'ottica. Ciascuno di questi cerchi mette a fuoco uno spettro e una direzione della luce differente. Il risultato è un obiettivo sostanzialmente più leggero e compatto con eccezionali prestazioni ottiche che previene inoltre immagini fantasma e aberrazione cromatica.

Trattamento Nano Crystal Coat

Il trattamento Nano Crystal Coat è una tecnologia rivoluzionaria che riduce significativamente le immagini fantasma e la luce parassita, consentendo di ottenere foto e video più nitidi e chiari e ad alto contrasto. Il rivestimento a basso indice di rifrazione è costituito da nanoparticelle microscopiche ed è di gran lunga più efficace del rivestimento antiriflesso convenzionale. Il trattamento Nano Crystal Coat non solo elimina l'effetto fantasma causato dalla luce rossa, un problema molto difficile da gestire nei sistemi precedenti, ma riduce anche le immagini fantasma e la luce parassita causati dalla luce che penetra in diagonale nell'obiettivo. Il risultato è un'immagine notevolmente più nitida.