Le tradizioni nuziali dell'Italia secondo Elena

Il dono del bouquet

In Italia, sono diverse le tradizioni e le credenze circa chi dovrebbe acquistare il bouquet della sposa.
Secondo la tradizione più comune, il bouquet dovrebbe essere regalato dallo sposo come ultimo dono alla fidanzata prima che diventi sua moglie.

La sposa può scegliere i colori e i fiori, perché devono abbinarsi allo stile del matrimonio e al suo abito, che il futuro marito non potrà vedere fino alla cerimonia. Anche se lo sposo non potrà vedere il bouquet, spetta a lui pagare il conto e fare in modo che venga recapitato puntualmente il giorno delle nozze.
Nel Nord Italia, a volte è lo sposo stesso che porge il bouquet alla futura moglie. Poiché si ritiene che porti molta sfortuna che veda la sposa prima del matrimonio, lo sposo la aspetterà di fronte alla chiesa prima di prendere posto davanti all'altare per la cerimonia.

Secondo un'altra tradizione, più comune nell'Italia meridionale, è la madre dello sposo che deve regalare il bouquet alla sposa, come segno di benvenuto in famiglia.

Queste tradizioni però stanno diventando obsolete, perché le spose trovano più pratico scegliere da sole il bouquet e sanno quello che vogliono.

Kotey e Mickaela (Italia) e la tradizione del bouquet che la sposa riceve in dono dallo sposo. Immagine scattata da una fotografa di matrimoni professionista, Nadia Meli, con la D850 e l'obiettivo AF-S NIKKOR 24mm f/1.4G ED.

La sposa e lo specchio

In diverse parti del mondo si pensa porti molta sfortuna che lo sposo veda la sposa prima della cerimonia. L'Italia non fa eccezione e questa tradizione è presa ancora molto sul serio dalle coppie di futuri sposi. In molte zone del paese, il futuro sposo e la futura sposa non dovrebbero neppure vedersi il giorno prima del matrimonio.

Ciò che forse alcuni non sanno è che in alcune regioni italiane neppure la sposa dovrebbe guardarsi. Secondo un'antica tradizione del Sud Italia, la sposa deve evitare di guardarsi allo specchio quando indossa l'abito. Deve essere molto attenta ed evitare gli specchi mentre prova il suo abito, non soltanto il giorno del matrimonio ma anche nei giorni precedenti, altrimenti avrà sfortuna nella vita matrimoniale.

Se però desidera davvero dare una sbirciatina e controllare come sta, deve per prima cosa togliersi un accessorio. Ecco perché le spose italiane spesso scelgono di guardarsi allo specchio a piedi nudi. In alternativa, possono togliersi un orecchino o un guanto. 

Mickaela (Italia) indossa un solo orecchino mentre si guarda allo specchio, per scongiurare la sfortuna. Immagine scattata da una fotografa di matrimoni professionista, Nadia Meli, con la D850 e l'obiettivo AF-S NIKKOR 35mm f/1.4G.